L'importanza di informatizzare i processi anche nel Terzo Settore


Come si tiene traccia, dandone evidenza, dei processi seguiti nell’erogazione di servizi alla persona e nella gestione del sistema di accreditamento welfare? Dalla gestione dell’asilo nido a quella dei centri diurni, passando per la Comunità Terapeutica Riabilitativa: cosa vuol dire avere il fascicolo digitale del progetto o della commessa?

Perché è importante gestire in digitale i flussi informativi che scaturiscono nel seguire e portare avanti le attività della Comunità Socio Sanitaria, dall’Assistenza Domiciliare Minori, piuttosto che dai progetti di Riabilitazione Territoriale?

Quali sono le informazioni che devono essere gestite e che riguardano i pazienti/ospiti? Quali hanno a che vedere invece con la committenza? E quali di questi dati devono invece essere inquadrati pensando alle persone che operano e lavorano a questi progetti?

Queste le risposte cui abbiamo cercato di dare risposta in un corso di formazione che si è protratto per numerose giornate tra il 2018 e il 2019 ad Orzinuovi (e Comuni circostanti) e che ha visto protagonista la cooperativa sociale “La Nuvola”.


Nello specifico, durante il perso durato alcuni mesi, si è fornito un supporto nella migrazione dal software gestionale installato in locale alla versione cloud, aiutando al tempo stesso la cooperativa nell’individuazione degli strumenti e delle piattaforme software indispensabili per implementare la cartella clinica dell’ospite/paziente, nel dare risposte ai clienti/committenti in termini di rendicontazione, ma anche e soprattutto nell’abbattere alcuni costi interni (principalmente costi di personale, dovuti alla necessità di rielaborare più volte i medesimi dati in forme e riepiloghi diversi).

Prima ancora – ovviamente – si è reso necessario analizzare alcuni processi operativi interni alla cooperativa: processi di erogazione dei servizi, ma anche relativi alla gestione organizzativa della cooperativa stessa.

Scegliere ed individuare le soluzioni software non è tuttavia l’unica attività necessaria: per supportare al meglio la cooperativa in un percorso tanto lungo quanto impegnativo, ma allo stesso tempo strategico ed ineluttabile: l’azione di accompagnamento nella gestione del cambiamento si è rivelata essere ancora una volta elemento indispensabile ed imprescindibile.



ContaTTI
  • whatsapp_stefano_poletti
  • LinkedIn - Black Circle
  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram

Via del Mercato 35 - 38089 Storo (TN) 

​​Mob: 339.1073483 - Tel: 0465.297167 - Fax: 0465.297168

​info@stefanopoletti.it

  • CHANGE MANAGEMENT

  • CONSULENZA, SUPPORTO, FORMAZIONE

  • COMUNICAZIONE DIGITALE

  • GESTIONE LEAN DEI PROCESSI

  • AZIENDA SMART