top of page

Interoperabilità nella pubblica amministrazione: rapporto tra PA e il cittadino

In occasione del corso di formazione organizzato dal Comune di Montevarchi e rivolto al personale dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico e a tutto il personale in costante relazione con gli utenti che necessitano dei servizi della Pubblica Amministrazione (PA), si è parlato di competenze digitali, di comunicazione istituzionale attraverso la digitalizzazione e di integrazione e interoperabilità tra i servizi pubblici erogati dalle pubbliche amministrazioni, in modo tale da garantire, a cittadini e imprese, il diritto a fruirne in maniera semplice.


Il mio intervento si è incentrato principalmente sul rapporto tra la PA e il cittadino, come questi si relazionano tra loro e su come siano effettivamente importanti la corretta interazione e la giusta comunicazione per agevolare i servizi rendendoli così più veloci ed efficienti.

Grazie alla transizione digitale, la PA sta andando sempre più verso un miglioramento dell’accessibilità ai servizi pubblici rendendoli più efficienti, così da agevolare sia il lavoro del funzionario pubblico, sia la richiesta del cittadino.


Pensiamo a strumenti come la CIE Carta di Identità Elettronica, lo Spid (Sistema Pubblico di Identità digitale), la firma digitale, la CNS (Carta Nazionale dei Servizi) che sono una serie di dispositivi che permettono al cittadino di identificarsi e interagire con la PA, accedendo ai molteplici servizi online e facilitando così sia la presentazione della specifica richiesta/esigenza , sia l’effettiva gestione della stessa da parte dei vari uffici della PA, riducendo al minimo (o annullando del tutto) gli errori che una persona fisica potrebbe commettere.

Se si crea interoperabilità e si fa in modo di far passare i dati in maniera automatica, senza aver bisogno dell’intervento umano per rielaborarli, si riducono il tempo e il costo di gestione delle richieste di informazioni del cittadino, favorendo un servizio più partecipativo ed efficiente.

Nel periodo in cui viviamo, le tecnologie e i social media sono sempre più presenti e stanno modificando radicalmente il rapporto tra gli enti pubblici e i cittadini. Questo implica che per le PA, che hanno ormai a disposizione diversi strumenti tecnologici atti alla gestione delle attività e all’interazione da e verso il cittadino, è molto importante saper comunicare e riuscire a farlo nel migliore dei modi evitando così di incorrere in situazioni di cattiva comunicazione istituzionale che potrebbero ledere l’immagine e l’efficacia operativa della PA.


Commentaires

Les commentaires n'ont pas pu être chargés.
Il semble qu'un problème technique est survenu. Veuillez essayer de vous reconnecter ou d'actualiser la page.
bottom of page