Corso - La comunicazione digitale nell'azienda lean

Lo scambio veloce, snello e tempestivo di informazioni con clienti, partner e colleghi, abbattendo i costi e migliorando i servizi/prodotti

Come gestire al meglio i flussi informativi che non transitano dal gestionale, dalla business intelligence o dal software della contabilità?
Riuscire ad informatizzare i processi e condividere le informazioni a distanza in tempo reale, accedendo alle informazioni che vengono generate durante la produzione di un bene. Dall'analisi del bisogno sino alla vendita, senza dimenticare la produzione e il supporto post-vendita. Saper come mappare e scambiare informazioni tra reparti e con i colleghi, come far fluire le informazioni da un processo all'altro per rendere l'azienda sempre più snella, veloce e puntuale.

METODOLOGIA DIDATTICA


Il corso prevede sia la continua alternanza tra momenti di presentazione tecnica da parte del docente di alcune tematiche o di alcuni strumenti e la successiva dimostrazione pratica di quanto appena presentato, sia la proposta di attività di laboratorio concreto. E’ infatti indispensabile che alla fine di ogni singola lezione i partecipanti abbiano acquisito (capito, ma anche metabolizzato) conoscenze e competenze immediatamente spendibili all’interno della propria realtà.
Per questo motivo ai corsisti viene proposto e suggerito di partecipare dotati del proprio computer portatile oppure di un tablet, qualora non vi fosse la possibilità di sedersi davanti ad una scrivania con un pc.

elementi caratterizzanti

Destinatari

Responsabili di progetto, ma non solo. Decidere di gestire in digitale i flussi informativi in azienda è una scelta strategica che deve coinvolgere la direzione e la proprietà. Ecco quindi che questo corso si rivolge a tutte quelle persone che, coinvolte all'interno di questo o quel progetto, sono chiamate a scambiare informazioni con gli altri colleghi, ma anche a chi in azienda riveste ruoli decisionali.

contenuti

La gestione digitale dei flussi informativi in azienda: introduzione e contesto di riferimento.
Tecnologie di supporto: dal cloud computing alla conservazione sostitutiva.
Strumenti software: dal CRM all'ERP, alla Business Intelligence.
Il Business Project Management.
La Whishlist per la gestione digitale dei processi: caratteristiche e specifiche che ogni piattaforma software prescelta deve avere.
La condivisione digitale dei file: dalla logica "ad albero" alla gestione "a processo".
Delocalizzazione delle informazioni ed eliminazione del vincolo temporale.
Abbattimento dei costi e analisi ROI.
La gestione digitale delle rubriche e dei calendari condivisi.
L'informazione giusta al momento giusto: tasks e processi.
Cicli azione e workflow.
Meccanismi di delega e di accettazione.
Programmazione, pianificazione e controllo dei risultati.
L'informazione a supporto del miglioramento continuo e permanente.

durata

Questo modulo formativo può essere proposto e venduto autonomamente, oppure inserito all’interno di un più ampio e strutturato percorso didattico. Da qui la possibilità di trattare questi argomenti e di trasmettere queste competenze sia in moduli formativi autonomi, singolarmente fruibili, sia all’interno di corsi di formazione più strutturati, che contemplano anche altri argomenti. Si tratta di temi e competenze che possono essere affrontati in modo più o meno approfondito, anche in funzione del numero di ore o giornate che possono essere dedicate a simili aspetti.

il corso raccontato per immagini

1/1
ContaTTI
  • whatsapp_stefano_poletti
  • LinkedIn - Black Circle
  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram

Via del Mercato 35 - 38089 Storo (TN) 

​​Mob: 339.1073483 - Tel: 0465.297167 - Fax: 0465.297168

​info@stefanopoletti.it

  • CHANGE MANAGEMENT

  • CONSULENZA, SUPPORTO, FORMAZIONE

  • COMUNICAZIONE DIGITALE

  • GESTIONE LEAN DEI PROCESSI

  • AZIENDA SMART