Certificazione delle competenze “Azienda smart”

L’Università Popolare Trentina di Tione – Scuola delle Professioni per il Terziario è STATA la prima (E TUTTORA L'UNICA) scuola in Italia a certificare per i propri studenti l’acquisizione delle competenze “Azienda Smart"

La prima volta è accaduto il 23 maggio 2019: quel giorno si è infatti svolta la prima sessione di certificazione che ha visto coinvolti gli studenti del quarto anno dei corsi “Tecnico dei Servizi d'Impresa” e “Tecnico commerciale delle vendite”. Tutti e 15 gli studenti iscritti hanno conseguito la certificazione, superando positivamente la verifica tecnico-pratica.

Poi è arrivato il Covid, cui sono seguiti periodi di scuole chiuse, di formazione a distanza e di forte e continua incertezza sull'evoluzione della pandemia. La formazione 4.0 è proseguita, in forme diverse e con metodologie nuove, sdoganando anche paradigmi che fino a quel momento sembravano impensabili.

Tutti si sono messi a parlare di smartworking e "lavoro agile" (anche se in pochi in realtà lo praticavano realmente), di digitalizzazione dei processi e di lavoro a distanza, di transizione digitale e di strumenti digitali a supporto del lavoro collaborativo.

Ebbene, essere stati protagonisti già prima della pandemia di un corso di formazione incentrato proprio su questi temi da un lato riempie di orgoglio e dall'altra costituisce una interessante cartina tornasole sulla direzione imboccata e presa come riferimento.


La pandemia... dicevamo. La pandemia, i vaccini, il graduale ritorno alla normalità, anche se, a distanza di oltre due anni, il numero dei contagi giornalieri rimane purtroppo ancora elevato e non è certo il caso di abbassare troppo la guardia.

E a distanza di due anni è tornata in aula fisica anche la sessione di certificazione delle competenze "Azienda Smart", programmata per giovedì 19 maggio 2022 a Tione, presso l'Università Popolare Trentina - Scuola delle Professioni per il Terziario, che un po' di tempo a questa parte ha introdotto a livello curricolare l’utilizzo di alcuni software innovativi e specifici che costituiscono delle vere e proprie eccellenze sul mercato e che, proprio per questo motivo, sono oggi cercati e utilizzati dalle aziende più innovative.

Accanto ai programmi più diffusi ed utilizzati dalle aziende per la gestione della contabilità, come ad esempio gli applicativi Zucchetti e Open Paghe, la Scuola ha voluto introdurre in aula e tra gli insegnamenti non solo alcune piattaforme CMS per la realizzazione di siti web, blog e shop on-line, ma anche e soprattutto l’utilizzo di alcuni software molto specifici e altamente innovativi, come ad esempio MagNews per l’email marketing, o il programma CRM per il Customer Relationship Management.

La scuola si caratterizza da sempre per un forte legame con il territorio e il tessuto produttivo locale, grazie anche a percorsi di stage personalizzati e tirocini formativi di 380 ore all’anno. È proprio da questo confronto quotidiano con il mondo delle aziende che la scuola ha raccolto stimoli e bisogni formativi, cui si è potuto dare risposta attraverso il coinvolgimento di partner tecnologici ed esperti esterni che già lavorano a favore di imprese ed aziende. Il tutto con l’intento di tessere relazioni con il territorio, coinvolgendo come docenti anche liberi professionisti e aziende ICT in grado di fornire piattaforme software, così che agli studenti possano essere trasmettesse competenze ed abilità di alto profilo e fortemente richieste dal mercato.


Gestione digitale dei flussi informativi

La scuola ha scelto di investire in modo significativo sulle competenze digitali per la gestione della cosiddetta azienda smart. Già oggi, infatti, le imprese e le persone che in esse operano, hanno bisogno di poter condividere il patrimonio informativo aziendale a distanza, anche tra sedi o uffici diverse, anche in momenti e orari diversi; la gestione dei dati in formato digitale è cosa data ormai per scontata e necessaria, così come si rende necessario avere il fascicolo digitale del cliente o di ogni singola commessa. È per questo che la scuola ha voluto dotarsi di questi strumenti software nonché introdurre in aula un modulo formativo dedicato a queste competenze che ora possono essere persino certificate.