DIGITAL MINDSET

Attività di supporto e consulenza per favorire l’acquisizione di un insieme di atteggiamenti e abitudini che permettano alle persone di comprendere in profondità le logiche che stanno alla base delle nuove tecnologie, capirne il funzionamento e l’eventuale utilità, la “portata” che possono avere in termini di ridefinizione dei processi produttivi al fine di dare riscontro alle esigenze e alle necessità palesate dal cliente.

pensiero snello lean thinking.jpg

IL MIO
SUPPORTO

Le nuove tecnologie consentono di semplificare la quasi totalità dei processi, riducendo le ridondanze e gli errori legati ad attività manuali non strategiche. Tuttavia la vera sfida oggi non è tanto quella di dotarsi di nuove tecnologie, bensì di costruire e diffondere una cultura digitale. 

Digitalizzare i processi non è affatto sufficiente. Oggi le aziende non sono solo chiamate a spostare sul web, in cloud, i processi aziendali o a sviluppare una app. La trasformazione digitale delle imprese riguarda senza dubbio l’innovazione tecnologica, ma a monte di questa è necessario un nuovo approccio di carattere culturale che modifica il mindset dei manager e agisce sugli assetti organizzativi oltre che sulle strategie di business aziendali, coinvolgendo tutti i reparti dell’azienda. Stiamo parlando di una strategia trasversale, che richiede a tutti i manager e ai loro collaboratori di modificare processi e modalità operative. Anziché pensare alla propria forza lavoro come gruppi generazionali separati, diventa indispensabile pensare a ogni collaboratore come un protagonista della digital transformation, con le sue peculiari aspettative, preferenze e abitudini. In un simile contesto, il top manager aziendale assume un ruolo ancora più strategico e delicato, essendo chiamato a coinvolgere tutti i colleghi dei vari settori in quanto il processo di digital transformation modifica la vision e i processi dell’intera azienda. Il tutto si riconduce ad una questione di competenze, attitudini e conoscenze, necessarie per poter progettare nuove strategie, affidando agli specialisti gli aspetti tecnici e l’adozione delle necessarie tecnologie.

Migliorare l’alfabetizzazione digitale

I manager devono migliorare l’alfabetizzazione digitale all’interno della propria azienda; per poterlo fare devono, prima di tutto, acquisire loro stessi conoscenze e competenze in ambito digitale. Un discorso – questo – che non deve interessare solo il singolo manager, ma tutte le figure di staff.  È un bisogno che nasce dalla profonda trasformazione del marketing e della comunicazione d’azienda (sia internamente che esternamente) in seguito allo sviluppo delle tecnologie della connettività e dell’interattività, oltre che come conseguenza di un processo di digitalizzazione sempre più diffusa

Il nuovo contesto richiede, infatti, alle aziende un'attenzione particolare alla progettazione strategica e alla gestione di un sistema integrato di comunicazione che si fonda su un mix complesso e articolato di piattaforme e modalità di comunicazione, dentro e fuori l'azienda, sia in termini di marketing digitale che per quanto concerne l'informatizzazione dei processi, il lavoro collaborativo e la condivisione delle informazioni tra colleghi. 

Un manager che guida un processo di trasformazione digitale di un’azienda è chiamato innanzitutto ad acquisire competenze digitali.  Solo in questo modo potrà ambire ad avere una visione orientata all’innovazione e promuovere all’interno del proprio contesto aziendale la condivisione delle conoscenze e delle caratteristiche di un ambiente di lavoro digitale

Questo non vuol dire che il manager debba conoscere in modo approfondito tutti i diversi strumenti tecnologici o farne uso nella quotidianità. Il manager deve semmai sapere dell’esistenza di diversi strumenti, conoscerne le potenzialità e le funzionalità, così da poterne stimolare l’utilizzo o consigliarne l’adozione qualora questi strumenti possano rivelarsi utili all’interno della propria azienda, a supporto di questo o quel reparto, al fine di risolvere questo o quel bisogno. 

Esperienze, storie, racconti