Immaginare possibilità che ancora non esistono

Un leader che vuole trasformare la propria azienda non segue solo le tendenze tecnologiche, ma è chiamato a immaginare possibilità che ancora non esistono.


In altre parole, serve che il manager di oggi abbia una visione dell’evoluzione digitale del business, immaginando ed intuendo scenari o configurazioni possibili verso cui tendere.


Avere una vision

Si tratta di “indicare la strada”, di “vedere il futuro” di immaginare le possibili evoluzioni che la propria azienda potrà avere in funzione delle evoluzioni che il mercato e che i bisogni dei propri clienti potranno avere.


Saper sperimentare

Non stiamo parlando solo di sperimentare con la tecnologia, bensì di testare nuove strategie di gestione e leadership, perché tutto passa anche dalla capacità di saper introdurre nuovi metodi di gestione. Metodi che possono (devono) risentire delle opportunità che le nuove tecnologie sanno garantire: dal machine learning ai big data, dalla possibilità di delocalizzare le informazioni agli strumenti di lavoro collaborativo, dalla realtà aumentata all’industria additiva del 3-d printing, dall’immediatezza garantita dai canali di comunicazione digitale alle statistiche che solo il digitale sa restituire in tempo reale. Si tratta di sperimentare, come in cucina: gli ingredienti a disposizione sono davvero tanti e il gioco consiste nel saperli sapientemente combinare così da poter cucinare sopraffini manicaretti.


Essere facilitatore

Affinché un’azienda possa trasformarsi con successo in un’organizzazione digitale è essenziale che nessuno venga lasciato indietro nell’acquisizione di competenze digitali.

Il manager che voglia trasformare la propria azienda deve elaborare strategie per colmare il divario digitale e assicurarsi che tutti nell’organizzazione traggano vantaggio dalla trasformazione. Da qui la necessità di saper innanzitutto mappare le competenze interne, al fine di comprendere il livello di competenza e di maturità digitale dei singoli, così da poter poi comprendere il livello di competenza e di maturità digitale dell’intera azienda, così da poter poi intervenire con opportune azioni di stimolo e sviluppo di nuove competenze ed abilità.


Approfondimenti e spunti per lavorare sulle competenze: